#F2F2F2

ritual100118Ruvo. Primo appuntamento con la nuova stagione del Teatro Comunale di Ruvo di Puglia. Si parte Domenica 14 Gennaio con la Compagnia Menhir – Profeti in patria
RITUAL QUINTET_01
regia Giulio De Leo
progetto e coreografia GIULIO DE LEO
con VANESSA COKARIC, GIULIO DE LEO, ERIKA GUASTAMACCHIA, RODOLFO PIAZZA PFITSCHER DA
SILVA, CINZIA SITÀ
musiche di ed eseguite da PINO BASILE

__________

Lo spettacolo:
Un'indagine sulla cultura della trance a partire dal Tarantismo, senza ambizioni archeologiche o vizi
necrofili. Un’occasione per guardare alla danza come pratica collettiva di cura e protezione. Un lavoro che si
esercita sulla ripetizione, la ciclicità, lo scuotimento, il tremore e la vibrazione come strumenti per spingere il
danzatore e lo spettatore oltre l’orizzonte della crisi di presenza che ammorba gli individui e la collettività.
L’opera inaugura una ricerca sulla ritualità corporea contemporanea e sulla necessità collettiva del danzare in
relazione ai luoghi, alle comunità e alle culture che la compagnia Menhir svilupperà nel triennio 2016-18.

Per info e botteghino: 080.3603114 o 393 9805037

Aggiungi commento

 

Codice di sicurezza
Aggiorna


 
 

ritual100118Ruvo. Primo appuntamento con la nuova stagione del Teatro Comunale di Ruvo di Puglia. Si parte Domenica 14 Gennaio con la Compagnia Menhir – Profeti in patria
RITUAL QUINTET_01
regia Giulio De Leo
progetto e coreografia GIULIO DE LEO
con VANESSA COKARIC, GIULIO DE LEO, ERIKA GUASTAMACCHIA, RODOLFO PIAZZA PFITSCHER DA
SILVA, CINZIA SITÀ
musiche di ed eseguite da PINO BASILE

__________

Lo spettacolo:
Un'indagine sulla cultura della trance a partire dal Tarantismo, senza ambizioni archeologiche o vizi
necrofili. Un’occasione per guardare alla danza come pratica collettiva di cura e protezione. Un lavoro che si
esercita sulla ripetizione, la ciclicità, lo scuotimento, il tremore e la vibrazione come strumenti per spingere il
danzatore e lo spettatore oltre l’orizzonte della crisi di presenza che ammorba gli individui e la collettività.
L’opera inaugura una ricerca sulla ritualità corporea contemporanea e sulla necessità collettiva del danzare in
relazione ai luoghi, alle comunità e alle culture che la compagnia Menhir svilupperà nel triennio 2016-18.

Per info e botteghino: 080.3603114 o 393 9805037

Aggiungi commento

 

Codice di sicurezza
Aggiorna

WEBtv