#F2F2F2

PINACOTECA RUVORUVO DI PUGLIA - La Città Metropolitana di Bari ancora in primo piano per i finanziamenti alle comunità ricadenti nella sua area.

È notizia di qualche giorno fa che il Comune di Ruvo di Puglia nella persona del primo cittadino il dott. Pasquale Chieco, ha ricevuto il finanziamento di un milione e 50 mila euro per ristrutturare e rendere fruibili a cittadini e turisti il primo piano dell’ex Convento dei Domenicani e il ciclo di affreschi dell’ex Convento dei Frati Minori Osservanti.

L’intervento servirà a recuperare e valorizzare, attraverso alcune azioni mirate, due edifici storici di grande importanza per la città, assieme a tutto il patrimonio storico artistico che gli immobili contengono.

Nel Convento dei Domenicani dove ha sede il Museo civico di San Domenico e che accoglie una sezione del museo diocesano e la pinacoteca dedicata al  pittore ruvese Domenico Cantatore, si prevede la ristrutturazione dei soffitti e degli intonaci, la dotazione di un impianto di climatizzazione specifico per garantire un microclima idoneo alla conservazione delle opere d’arte, l’eliminazione di barriere architettoniche, adeguamenti impiantistici per l’illuminazione e per la sicurezza per le opere d'arte e per i visitatori, nonché il restauro e la valorizzazione delle opere e l'allestimento degli spazi museali al primo piano con la creazione dei servizi collegati quali libreria, caffetteria e biglietteria.

Mentre nell’ex Convento dei Frati Minori Osservanti adiacente alla Chiesa di San Michele Arcangelo dove secondo la tradizione san Francesco d'Assisi, di ritorno dal Gargano, sostò a Ruvo esortando il popolo ruvese a fondare una nuova chiesa, sarà un intervento mirato con l’obiettivo di creare i presupposti per una valorizzazione culturale del chiostro e la salvaguardia del prezioso ciclo pittorico francescano di grande importanza storica religiosa della intera comunità ruvese risalente al 1775.

Nel chiostro, infatti, anche al fine di proteggere gli affreschi dagli agenti atmosferici, verranno sostituite le vetrate con materiali in grado di proteggere e isolare i corridoi principali interni, oltre al recupero dell’antico pozzo monumentale.

Il sindaco Pasquale Chieco dichiara di essere particolarmente soddisfatto del finanziamento ottenuto dalla città di Ruvo di Puglia da parte della Città Metropolitana di Bari che consente di valorizzare maggiormente il sistema museale della città e che fa diventare Ruvo di Puglia una piccola - grande città d’arte,permettendola di inserirsi nei diversi circuiti del turismo religioso e non, questo per offrire ai turisti  provenienti da ogni parte di Italia e anche dall’estero un ampio catalogo di tutti i beni storico-artistici patrimonio della intera città.

Sergio Giuseppe Amato

Aggiungi commento

 

Codice di sicurezza
Aggiorna


 
 

PINACOTECA RUVORUVO DI PUGLIA - La Città Metropolitana di Bari ancora in primo piano per i finanziamenti alle comunità ricadenti nella sua area.

È notizia di qualche giorno fa che il Comune di Ruvo di Puglia nella persona del primo cittadino il dott. Pasquale Chieco, ha ricevuto il finanziamento di un milione e 50 mila euro per ristrutturare e rendere fruibili a cittadini e turisti il primo piano dell’ex Convento dei Domenicani e il ciclo di affreschi dell’ex Convento dei Frati Minori Osservanti.

L’intervento servirà a recuperare e valorizzare, attraverso alcune azioni mirate, due edifici storici di grande importanza per la città, assieme a tutto il patrimonio storico artistico che gli immobili contengono.

Nel Convento dei Domenicani dove ha sede il Museo civico di San Domenico e che accoglie una sezione del museo diocesano e la pinacoteca dedicata al  pittore ruvese Domenico Cantatore, si prevede la ristrutturazione dei soffitti e degli intonaci, la dotazione di un impianto di climatizzazione specifico per garantire un microclima idoneo alla conservazione delle opere d’arte, l’eliminazione di barriere architettoniche, adeguamenti impiantistici per l’illuminazione e per la sicurezza per le opere d'arte e per i visitatori, nonché il restauro e la valorizzazione delle opere e l'allestimento degli spazi museali al primo piano con la creazione dei servizi collegati quali libreria, caffetteria e biglietteria.

Mentre nell’ex Convento dei Frati Minori Osservanti adiacente alla Chiesa di San Michele Arcangelo dove secondo la tradizione san Francesco d'Assisi, di ritorno dal Gargano, sostò a Ruvo esortando il popolo ruvese a fondare una nuova chiesa, sarà un intervento mirato con l’obiettivo di creare i presupposti per una valorizzazione culturale del chiostro e la salvaguardia del prezioso ciclo pittorico francescano di grande importanza storica religiosa della intera comunità ruvese risalente al 1775.

Nel chiostro, infatti, anche al fine di proteggere gli affreschi dagli agenti atmosferici, verranno sostituite le vetrate con materiali in grado di proteggere e isolare i corridoi principali interni, oltre al recupero dell’antico pozzo monumentale.

Il sindaco Pasquale Chieco dichiara di essere particolarmente soddisfatto del finanziamento ottenuto dalla città di Ruvo di Puglia da parte della Città Metropolitana di Bari che consente di valorizzare maggiormente il sistema museale della città e che fa diventare Ruvo di Puglia una piccola - grande città d’arte,permettendola di inserirsi nei diversi circuiti del turismo religioso e non, questo per offrire ai turisti  provenienti da ogni parte di Italia e anche dall’estero un ampio catalogo di tutti i beni storico-artistici patrimonio della intera città.

Sergio Giuseppe Amato

Aggiungi commento

 

Codice di sicurezza
Aggiorna

WEBtv